Istituto di Istruzione Superiore
San Giovanni in Persiceto (Bo)
Tel. 051 821832/823651 - E-mail: informazioni@archimede.edu.it
Olimpiadi Robotiche

AUTOMI INTELLIGENTI

Il 16 e il 17 novembre 2019 due classi dell’articolazione Elettronica, la 3M e la 3N hanno partecipato alle Olimpiadi Robotiche, iniziativa organizzata da Makerslab nell’ambito dell’Expo Elettronica presso il complesso fieristico di Bologna. La competizione ha visto il nostro Istituto gareggiare con cinque scuole d’indirizzo tecnico-scientifico della provincia di Bologna (Aldini-Valeriani, Alberghetti di Imola, Liceo Fermi, Salesiani e Belluzzi-Fioravanti) e con una scuola d’indirizzo tecnico friulana (Magrini di Gemona del Friuli).

Gli studenti dell’Archimede, divisi in due squadre, hanno assemblato e programmato i loro robot sfidando a turno le scuole concorrenti, destreggiandosi in alcune competizioni tra cui il Line Follower (il robot segue in modo autonomo un tracciato nel minor tempo possibile), Robocalcio (sfida di calcetto tra robot pilotati dagli studenti via smartphone), Mini-Sumo (il robot, dotato di intelligenza dai ragazzi, spinge il suo avversario al di fuori dell’area di gioco) ed il Robo-Labirinto (il robot, basandosi sulle indicazioni dei sensori di cui dispone, esce in modo autonomo e grazie alla logica impartitagli dagli studenti, il labirinto in cui viene inserito).

Guidati dai docenti Algieri, Caruso, Scordino, Tramontana, Zambrotta e supportati dal tecnico D’Otolo, gli studenti hanno programmato i loro robot, riuscendo ad affrontare al meglio non solo le varie competizioni, ma anche gli inevitabili imprevisti del settore elettrico e meccanico. Pertanto gli studenti hanno avuto modo di “imparare ad imparare” dai propri errori, affrontando in modo positivo le avversità.

Il risultato dell’impegno è stato più che soddisfacente: pur essendo la prima esperienza, l’Archimede ha conseguito, con le due squadre messe in campo, il secondo ed il quarto posto in classifica (prima la squadra friulana, ormai veterana delle olimpiadi), classificandosi comunque primo nella classifica provinciale.

L’esperienza, che ha promosso le discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mechanics) ed ha valorizzato la sana competizione, ha permesso agli studenti di immergersi nel mondo della robotica, in particolare in quello del Machine Learning (settore strategico dell’intelligenza artificiale), che trova applicazioni in numerosi campi tra cui quello industriale, della logistica, dei trasporti e del settore biomedicale.

Forse non lo sapete, ma il machine learning vi ha circondato”, affermava l’ing. portoghese Pedro Domingos nel bestseller “L’algoritmo definitivo, La macchina che impara da sola e il futuro del nostro mondo” (ed. it. Bollati Boringhieri 2016). Studiare algoritmi che servano a programmare dispositivi elettronici e meccanici in grado di svolgere in maniera autonoma diverse funzioni utili alla società civile è l’obiettivo che i docenti e gli studenti si sono dati e che li ha spinti a partecipare alla competizione.


Pubblicata il 28 novembre 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.